Now Playing Tracks

Star bene ridendo: I MONTY PYTHON in streaming

“La buonanima di George Harrison diceva che i Monty Python avevano ereditato lo spirito dei Beatles. Dopotutto, i Python si erano formati alla fine del 1969, proprio quando i Favolosi Quattro stavano diventando quattro singoli individui altrettanto favolosi. Entrambi erano gruppi composti da uomini che in breve tempo avevano prodotto – ciascuno nel proprio campo, che fosse la musica o la comicità – materiale straordinario e ineguagliabile. E naturalmente entrambi – ciascuno a modo suo – avevano cambiato il mondo. Forse George ci aveva visto giusto”. Bob McCabe
Michael Palin e Terry Jones studiano all’Università di Oxford, John Cleese e Graham Chapman a Cambridge, la stessa università dove un anno dopo si iscrive Eric Idle. Tutti hanno già maturato qualche piccola esperienza comica e teatrale, e Terry Gilliam conosce Cleese a New York, dove Cleese è in tour con lo spettacolo teatrale A Clump Of Plinths. All’inizio è soprattutto teatro, con i 5 che scrivono e appaiono in diversi spettacoli fortunati del tempo: I’m Sorry, I’ll Read that Again alla radio dal 1964 al 1973; The Frost Report e At Last the 1948 Show nel biennio 1966 – 1967; We Have Ways Of Making You Laugh l’anno successivo; Do Not Adjust Your Set e The Complete And Utter History Of Britain poco prima di esordire con lo show televisivo. Ma i Pythons hanno ben in mente quello che vogliono fare in tv, e aspettano solo il momento opportuno per promuovere la comicità di Cleese, ma c’è un ma: Cleese non vuole apparire come singolo, chiede ce ci sia un gruppo di lavoro, e così nasce il loro metodo, fatto di scrittura democratica e corale, in cui quello che fa ridere la maggioranza è approvato seduta stante. Ai 5 si unisce anche Terry Gilliam, con le sue animazioni usate come intermezzo tra uno sketch e l’altro con uguale potenza comica: nasce così il Monty Python’s Flying Circus, 45 episodi trasmessi nel corsi di 4 stagioni (dal 1969 al 1974) dalla BBC. Il primo episodio andò in onda il 5 ottobre 1969 e aveva già tutti i segni distintivi di quello che sarà in seguito. La satira politica, i riferimenti alti e colti, figli dell’educazione nelle migliori università del Regno Unito, e i personaggi ricorrenti, pochi e perfettamente riconoscibili nelle loro manie comiche: l’uomo “It’s” interpretato da Palin, trasandato e con la barba incolta, interrotto dai titoli di testa proprio dopo aver pronunciato la frase “it’s…”; Cleese nei panni dell’annunciatore seduto alla scrivania posta in luoghi improbabili che pronunciava il tormentone “e ora qualcosa di completamente diverso”; Palin vestito da vichingo che interrompeva lo show per dire “comunque”; i Gumbies, una banda di squilibrati con i pantaloni arrotolati al ginocchio, occhialini tondi, baffetti alla Charlie Chaplin e fazzoletti in testa. Due anni alla grande e poi dopo la terza serie John Cleese lasciò il gruppo: continuò comunque a partecipare alla sceneggiatura della quarta stagione (alla quale partecipano anche Neil Innes e Douglas Adams, gli unici non-Pythons ad aver scritto parti dello spettacolo) e poi il 5 dicembre 1974 l’ultima puntata. Intanto i 5 Pythons sopravvissuti fondano la Python (Monty) pictures Limited per gestire il successo dei precedenti lavori e pianificare i successivi: film, spettacoli teatrali, dischi (ai quali dà un grosso contributo George Harrison, che verso la fine dei Settanta finanzia e appare in Brian di Nazareth e produce altri pezzi, compreso The Lumberjack Song). I Pythons si dedicano poi a diversi progetti per cinema e tv solisti o con diverse combinazioni (su tutti, quello che riscuote maggior successo è Un pesce di nome Wanda con Cleese e Palin), ma mai con una vera riunione del gruppo: il 9 ottobre 1999 il gruppo si ritrova per commerare i 30 anni dalla prima puntata di Flying Circus ma ormai gli impegni individuali sembrano aver tolto anche solo la speranza di vedere di nuovo, tutti assieme, i Monty Python.



Filmografia di Monty Pyton
 Link per vederli in streaming


 

 
 
To Tumblr, Love Pixel Union